La Balneoterapia e l’Idrokinesiterapia

La Balneoterapia consiste nell’immersione del corpo in una vasca contenente pura acqua termale naturalmente calda e arricchita di ozono.

L’acqua termale ha un valore aggiunto molto importante nel facilitare le attività che coinvolgono il sistema muscolo-scheletrico del nostro corpo: i movimenti sono più sciolti, i muscoli si rilassano, il dolore diminuisce, mentre le bollicine sviluppate dal flusso di ozono assicurano un’intensa azione vasodilatatrice.

La balneoterapia viene praticata in vasche individuali, con o senza idromassaggio, utilizzando l’acqua termale alla temperatura di 36-38°C. Le sedute, che durano circa 15 minuti, vengono ripetute per cicli di 12 trattamenti (1 al giorno), e solitamente completano la terapia con i fanghi.

La composizione chimica dell’acqua favorisce in maniera efficace e naturale, la risoluzione dei processi infiammatori cronici. Il bagno termale è particolarmente indicato per combattere le atrofie muscolari, o le sindromi dolorose che colpiscono le articolazioni.

 

 

L’Idrokinesiterapia sfrutta le proprietà fisiche e chimiche dell’acqua a fini terapeutici. Grazie all’immersione in piscina, il peso del corpo, alleggerito quasi del 90%, è in grado di affrontare gli esercizi di riabilitazione con minor sforzo, registrando ottimi risultati terapeutici in breve tempo. L’acqua termale favorisce una ripresa dolce e graduale dell’esercizio muscolare.

 

L’idrokinesiterapia e’ il trattamento ideale per migliorare o recuperare la forza muscolare prima e dopo un intervento. E’ efficace per la riduzione dei tempi di recupero di articolazioni sovraffaticate o traumatizzate.